Recensioni

Il benessere dell'intestino


CATEGORIE: Recensioni , Salute

benessere
Uno degli organi più spesso implicati nella perdita del benessere è l'intestino

L'idea di scrivere questo libro nasce dall'esperienza sul campo, dagli incontri che ci hanno portati ad ascoltare spesso le parole delle persone che si rivolgevano a noi: persone per le quali non c'era una vera e propria diagnosi ma che comunque affermavano di «non sentirsi in buona salute», lamentando malesseri di varia natura per i quali esami di laboratorio, strumentali o radiografici, non riuscivano a evidenziare una causa organica, cioè un'alterazione di organi o tessuti.

Quanti di voi che leggete si riconoscono? Mal di testa senza causa, disturbi respiratori, eruzioni cutanee o reazioni asmatiche che i test allergologici non hanno classificato e nei confronti dei quali non si evidenzia l'allergene responsabile (e questo semplicemente per il fatto che non esiste!), ipertensione essenziale, gonfiore addominali, stipsi, alterazioni delle funzioni gastro-intestinali, dolori articolari senza diagnosi. Quanti lettori si possono riconoscere in questi esempi!

In queste pagine portiamo l'attenzione sul fatto che tra la «salute vera» e la malattia esiste un'ampia zona grigia, in cui la figura professionale del Naturopata interviene senza timore di invadere campi che non gli competono, con l'obiettivo di sostenere il benessere psico-fisico.
Questo aspetto della qualità della vita dobbiamo ricavarla in ognuno di noi e il primo passo consiste nell'ascoltare i messaggi che il corpo ci invia molto prima che la patologia si insedi in maniera irreversibile. Il Naturopata decifrerà il linguaggio del corpo e valuterà il «terreno costituzionale» per poi fornire i consigli per migliorare lo stato generale della persona.

Uno degli organi più spesso implicati nella perdita del benessere è l'intestino. Ed è proprio quest'organo il protagonista del libro.
L'intestino è descritto a livello anatomico, spiegando le funzioni fisiologiche e i principali disturbi che lo coinvolgono. In particolare, si sottolinea il concetto di «disbiosi», le numerose specie batteriche che vivono in simbiosi con l'essere umano dando origine all'ecosistema intestinale, struttura dalle numerose e benefiche funzioni.

Dalla cura di questi compagni di viaggio deriva una buona parte del nostro benessere, mentre purtroppo lo stile di vita che conduciamo sembra volto a una lotta senza confini nei confronti di questi microscopici esseri: eccesso di antibiotici, confezionamento degli alimenti in ambienti modificati, antiparassitari, errori alimentari, stress e altro ancora, riducono drammaticamente le popolazioni batteriche che servono per il ripopolamento del nostro intestino.

Dal testo il lettore potrà ricavare utili suggerimenti per ripristinare il benessere intestinale attraverso una modificazione alimentare, l'uso di integratori fitonutrizionali, enzimi, prebiotici, probiotici e di alcuni protocolli naturopatici.

Tratto da “Il benessere dell'intestino. Curarsi e purificarsi con i metodi naturali”



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Il benessere dell'intestino  Rudy Lanza Elisabetta Rostagno  L'Età dell'Acquario Edizioni

Il benessere dell'intestino

Curarsi e purificarsi con i metodi naturali

Rudy Lanza, Elisabetta Rostagno

Uno degli organi più importanti, ma anche più trascurati del nostro organismo è l'intestino. Malesseri di varia natura e di difficile diagnosi (mal di testa, disturbi respiratori, eruzioni cutanee, reazioni asmatiche, dolori articolari…) sono in effetti riconducibili a un suo cattivo funzionamento. Un’alimentazione non… Continua »
Pagine: 120, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: L'Età dell'Acquario Edizioni
11,50 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione