Infanzia

Bebè a costo zero

Fonte: terranauta.it


CATEGORIE: Infanzia , Recensioni

bebe costo zero
La copertina di Bebè a costo zero

Giorgia è una giornalista di Como e vive in Valtellina. Giorgia è, soprattutto, mamma di tre bimbi.

Roba da dilettanti per le nostre nonne che partorivano e allevavano 4, 5, 6, 7 pargoli; un’impresa titanica per i nostri giorni.

Negli ultimi anni, infatti, la media italiana è scesa ad un figlio per famiglia. E certo, si son messi di mezzo il desiderio femminile di indipendenza economica, la difficoltà a trovare un impiego, il precariato e, ciliegina sulla torta, la crisi.

Eh già, adesso siamo in crisi: chi si azzarda più a fare figli?

Ed ecco quindi che la società invecchia. Siamo circondati da anziani di terza, quarta, quinta età (niente contro i vecchietti, figuriamoci!) e, di questo passo, tra qualche anno, guarderemo i pochi piccoletti in circolazione come fossero extra-terrestri, oppure li preserveremo come i panda: specie a rischio di estinzione.

Io stessa, totalmente immersa nel pericoloso meccanismo di questa società, immagino, inevitabilmente, di diventare madre verso i 30-35 anni, quando, forse, avrò raggiunto una certa stabilità economica. E allora, facendo due rapidi conti in base all’orologio biologico, non potrò avere, probabilmente, più di un bambino.

Eppure Giorgia di figli ne ha tre! Come è possibile? Non sarà mica un’eroina moderna o, addirittura, Wonder Woman? Niente di tutto ciò: nessuna forza sovrumana, né poteri magici. Giorgia è, “semplicemente”, una di quelle donne che hanno capito cosa è veramente importante per crescere un figlio. È una donna che non si è lasciata abbindolare dalla pubblicità e dai falsi bisogni che essa crea ma, al contrario, ha provato ad individuare le reali esigenze di un figlio.

Se alcune spese sono imprescindibili, altre, al contrario, hanno ben poco a che vedere con il benessere dei bambini.

Ma quindi, quanto dobbiamo essere ricchi per diventare genitori? Come stabilire cosa comprare e cosa no in una società in cui tutto, e soprattutto il superfluo, sembra indispensabile? Come ovvio, non esiste un “manuale del genitore perfetto”.

Eppure, Giorgia Cozza (che collabora a varie riviste specializzate occupandosi di gravidanza, allattamento al seno, psicologia e salute della madre e del bambino), la mamma che vi ho presentato in questo articolo, ha voluto, attraverso un suo libro, offrire ai genitori alcuni strumenti utili per trasformarsi in consumatori critici.

"Bebè a costo zero" è rivolto soprattutto alle neo-mamme ed ai futuri genitori e, come si evince dal titolo, riguarda i bisogni dei figli soprattutto nella prima fase della loro vita.

Il testo – arricchito dai suggerimenti di genitori e dalla consulenza di pediatri, ostetriche e pedagogisti – si propone di accompagnare i futuri genitori nella scoperta delle reali esigenze dei propri bambini, di stimolare una riflessione sulla correlazione tra consumo critico e rispetto dell’ambiente (preoccuparsi delle sorti del Pianeta dovrebbe essere il primo dovere nei confronti dei figli a cui questo ambiente verrà lasciato in eredità), nonché di offrire consigli pratici per non sprecare denaro.

Innanzitutto, per quanto riguarda il nutrimento, al seno della mamma ogni bimbo trova l’alimento perfetto per una crescita ottimale e per la difesa da numerose malattie.

Per soddisfare la curiosità e la voglia di esplorare tipica di ogni piccolo non servono, d’altra parte, decine e decine di giocattoli, né girelli e box (che spesso, anzi, vengono considerati dai bambini come vere e proprie gabbie che li tengono prigionieri). L’ambiente domestico stesso, privato semmai degli oggetti pericolosi per il bimbo, costituisce una fonte inesauribile di divertimento e scoperte stimolanti.

Con fantasia e consapevolezza, quindi, è possibile offrire il meglio ai propri figli senza metter mani al portafogli. Sembrerà banale ma è bene ricordare sempre, in una società che, più o meno esplicitamente, tende a farci credere il contrario, che la felicità dei bambini non dipende dalla quantità di oggetti di cui li circondiamo. Il benessere di un bebè, insomma, è a “costo zero”, o quasi…

>> Dai un'occhiata a "Bebè a costo zero" di Giorgia Cozza



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Bebé a costo zero  Giorgia Cozza   Il Leone Verde

Bebé a costo zero

Guida al consumo critico per neomamme e futuri genitori

Giorgia Cozza

Quanto costa avere un bambino oggi? Cosa serve alla futura mamma per affrontare al meglio il periodo dell'attesa? E, soprattutto, cosa è necessario per accogliere il proprio piccino e non fargli mancare nulla? Ogni genitore desidera il meglio per il suo bambino, questo si sa. Ma qual è il meglio? E quanto costa? Culle,… Continua »
Pagine: 286, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Il Leone Verde
15,30 € 18,00 € (-15%)
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Alessandra Profilio

#BastaTacere: dai social alla proposta di legge contro la violenza in sala parto 9 MAG 2016 DENUNCIA SANITARIA
Cosa succede se una coppia affronta un rapporto sessuale nelle stesse condizioni in cui una donna affronta il travaglio? 11 DIC 2015 DENUNCIA SANITARIA
Farmaco passa da 13 a 750 dollari. Hillary Clinton contro Big Pharma 23 SET 2015 DENUNCIA SANITARIA
Ebola spaventa il mondo. Cosa sapere dell'epidemia? 15 OTT 2014 SALUTE
Irlanda: bimbi usati come cavie per i vaccini 18 GIU 2014 DENUNCIA SANITARIA
Traffico di virus per il business delle epidemie 7 APR 2014 DENUNCIA SANITARIA
Rifiuti tossici: 'moriranno tutti di tumore'. L'allarme dei pediatri conferma la 'profezia' di Schiavone 22 NOV 2013 DENUNCIA SANITARIA
Germania, 50mila pazienti cavie umane nella Ddr 14 MAG 2013 DENUNCIA SANITARIA
Leggere? Molto più che un piacevole passatempo 29 AGO 2012 SALUTE
Introducing, una dolcissima attesa racchiusa in 90 secondi 15 MAR 2012 INFANZIA
Amianto killer: sentenza storica chiude il maxi-processo 13 FEB 2012 DENUNCIA SANITARIA
Troppi parti cesarei: partono i controlli dei Nas 10 FEB 2012 SALUTE
La vigoressia, o complesso di Adone 22 NOV 2011 SALUTE
Allucinazioni, incubi e rapimenti alieni: all'origine un disturbo del sonno 15 NOV 2011 SALUTE
Inghilterra: lo scandalo dei combattimenti in gabbia tra bambini 22 SET 2011 INFANZIA
Pannolini lavabili: perché sceglierli? 19 SET 2011 INFANZIA
Depressione: donne più a rischio rispetto agli uomini 9 SET 2011 SALUTE
Lazio: acqua all'arsenico per i detenuti nelle carceri 9 SET 2011 DENUNCIA SANITARIA
Batterio killer, germogli di soia nel mirino 6 GIU 2011 DENUNCIA SANITARIA
Batterio killer, ancora ignota l'origine. Fazio: “nessun rischio in Italia” 3 GIU 2011 DENUNCIA SANITARIA
Batterio killer: nessuna prova contro i cetrioli spagnoli. Resta ignota l'origine dell'epidemia 1 GIU 2011 DENUNCIA SANITARIA
Batterio killer: sale il bilancio delle vittime. Dubbi sull'origine dell'epidemia 31 MAG 2011 DENUNCIA SANITARIA
Elettrosensibilità: il caso di una donna inglese allergica all'elettricità 20 MAG 2011 SALUTE
Psicofarmaci ai bambini? Uno spot per Pensare Oltre 17 MAG 2011 INFANZIA
Dormire con gli animali domestici: quali rischi per la salute? 10 MAG 2011 MEDICINA PREVENTIVA
Tutti pazzi per Kate Middleton, ma attenti alla dieta Dukan... 4 MAG 2011 SALUTE
Action for Happiness, le 10 chiavi per vivere più felici 15 APR 2011 SALUTE
Latte umano da animali transgenici? Nascono in Cina le Franken-mucche 6 APR 2011 ALIMENTAZIONE
Fukushima: in mare tassi di iodio radioattivo 3.355 volte sopra il limite 30 MAR 2011 DENUNCIA SANITARIA
Disastro nucleare in Giappone: “difetti strutturali nascosti nella centrale di Fukushima” 29 MAR 2011 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Alessandra Profilio







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione