Denuncia sanitaria

03/06/2011

Batterio killer, ancora ignota l'origine. Fazio: “nessun rischio in Italia”

di Alessandra Profilio


CATEGORIE: Denuncia sanitaria

batterio laboratorio
L'Organizzazione mondiale della sanità ha fatto sapere che si tratta di “una variante nuova, estremamente contagiosa e tossica”

È il killer più ricercato del momento il batterio Escherichia Coli che ha provocato 18 vittime, di cui 17 in Germania, il Paese sinora più colpito dall'infezione. Abbandonata la pista dei cetrioli spagnoli, resta infatti ancora sconosciuta l'origine dell'epidemia.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha fatto sapere che si tratta di “una variante nuova, estremamente contagiosa e tossica” il ceppo di E. Coli che si è scatenato ad Amburgo. I batteri E.coli sono di per sé innocui, ma il ceppo che sta facendo ammalare ha la capacità di incollarsi alle pareti intestinali dove pompa tossine, talvolta provocando gravi diarree emorragiche e problemi ai reni.

La Germania ha creato oggi una task force per scovare la fonte del ceppo altamente tossico di E.coli diffondendo allarme in tutto il mondo. Ripetendo ai tedeschi di non mangiare ortaggi crudi, i responsabili sanitari hanno fatto sapere di aver registrato negli ultimi due giorni 199 nuovi casi del ceppo raro e altamente tossico dell'infezione, portando i malati da inizio maggio a 1.733.

Il batterio-killer sta provocando anche tensioni commerciali in Europa. Spagna e Portogallo, accusate ingiustamente di essere la causa dell'epidemia, intendono chiedere il rimborso per i danni subiti. La Russia, da parte sua, ha deciso di bloccare l'import di frutta e verdura dall'Unione europea. Il primo ministro Vladimir Putin ha inasprito i toni con  le autorità europee dichiatando di non voler “avvelenare” i russi eliminando l'embargo.

Secondo quanto riferito dalla Coldiretti sulla base dei dati Eurobarometro, “la contaminazione da batteri è motivo di preoccupazione per il 62% dei cittadini europei ma la percentuale sale al 79% in Italia, anche per il rincorrersi di notizie contraddittorie che spesso si rivelano infondate”.

Rassicurazioni provengono dal ministro della Salute Ferruccio Fazio che ha affermato che la situazione “è sotto controllo, non deve generare allarmismi e non deve modificare le nostre abitudini alimentari, a cominciare dal consumo di verdura e frutta cruda dopo averla lavata”.

“Sinora – ha affermato Fazio - non è giunta alcuna segnalazione di infezione da parte di questo ceppo di batterio E.coli, né nella popolazione italiana residente, nè in turisti provenienti dalla Germania. Poiché la quasi totalità dei casi di infezione è circoscritta alla zona di Amburgo, consiglio solo ai cittadini italiani che debbono proprio recarsi nel Nord della Germania di non consumare in loco verdura e frutta crude e di non bere acqua di rubinetto, finché la causa dell'epidemia non sarà stata accertata”.

“Queste particolari precauzioni – ha aggiunto Fazio - non sono necessarie per la popolazione italiana, per la quale sono sufficienti le normali norme igieniche già ampiamente pubblicizzate: lavare le mani, la frutta e la verdura prima di mangiarla”.

Il Ministero della Salute ha reso noto oggi che è stata segnalata la presenza di un batterio di E.coli, produttore di tossine, su un salame di cervo prodotto in Italia. Tuttavia appare “altamente improbabile” che possano esserci collegamenti con il focolaio di infezione in Germania. Il ministero, sottolineando che non si registrano casi di malati in Italia, ha spiegato in una nota che sono in corso indagini sul salame, ma “qualsiasi correlazione con l'epidemia nella zona di Amburgo è comunque altamente improbabile sia per la tipologia del prodotto, sia per la zona di provenienza”.










Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Alessandra Profilio

Non solo glifosato: nuova condanna a Bayer e Basf per il pesticida Dicamba 19 FEB 2020 DENUNCIA SANITARIA
Sangue dal naso: perché avviene e quando preoccuparsi 17 GEN 2020 SALUTE
Pesticidi e rischi per la salute umana 13 GEN 2020 DENUNCIA SANITARIA
La dieta del diabetico: cosa mangiare e i cibi da evitare 20 DIC 2019 ALIMENTAZIONE
Colesterolo alto: i soggetti più a rischio di infarto e ictus 4 DIC 2019 MEDICINA PREVENTIVA
L'utilizzo dell'agopuntura nelle donne con tumore 2 DIC 2019 SALUTE
“La Medicina che vorrei? Personalizzata, integrata e umanizzata”. Intervista al dott. Roberto Gava 29 NOV 2019 MEDICINA PREVENTIVA
“Noi donne trattate come cavie”: Johnson&Johnson perde class action in Australia 25 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Antibiotici: in Italia il 70% finisce negli allevamenti di animali 22 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Nasce in Italia un centro che studia i cibi con maggior impatto su longevità e salute 20 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
Italia prima in Europa per morti premature da polveri sottili 15 NOV 2019 DENUNCIA SANITARIA
Mangiate tanto la sera? È un rischio per il cuore 13 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
Mandarino: un frutto invernale dalle mille proprietà 11 NOV 2019 ALIMENTAZIONE
Obesi, schiena curva, occhi rossi: ecco il ritratto dei lavoratori del futuro 30 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
I cambiamenti climatici minacciano anche la fertilità maschile 28 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
A Treviso il primo ristorante per diabetici d'Italia 16 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Singapore vieta le pubblicità di bevande zuccherate 14 OTT 2019 ALIMENTAZIONE
Il latte materno contiene un potente antibiotico naturale 11 OTT 2019 SALUTE
Il Consiglio d'Europa si impegna contro la violenza ostetrica e ginecologica 9 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Così i cambiamenti climatici peggiorano la salute nel mondo 7 OTT 2019 SALUTE
Si apre il processo sul caso Mediator, il farmaco accusato della morte di 2000 persone 2 OTT 2019 DENUNCIA SANITARIA
Franco Berrino: “Vivere e morire senza malattie è possibile” 30 SET 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Polmone da svapo: negli USA le sigarette elettroniche stanno provocando un'epidemia 23 SET 2019 DENUNCIA SANITARIA
Una dieta con pochi grassi combatte il cancro al seno 6 GIU 2019 ALIMENTAZIONE
#BastaTacere: dai social alla proposta di legge contro la violenza in sala parto 9 MAG 2016 DENUNCIA SANITARIA
Cosa succede se una coppia affronta un rapporto sessuale nelle stesse condizioni in cui una donna affronta il travaglio? 11 DIC 2015 DENUNCIA SANITARIA
Farmaco passa da 13 a 750 dollari. Hillary Clinton contro Big Pharma 23 SET 2015 DENUNCIA SANITARIA
Ebola spaventa il mondo. Cosa sapere dell'epidemia? 15 OTT 2014 SALUTE
Irlanda: bimbi usati come cavie per i vaccini 18 GIU 2014 DENUNCIA SANITARIA
Traffico di virus per il business delle epidemie 7 APR 2014 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Alessandra Profilio


Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione