Salute

Automobile, anno nero per i rincari

Fonte: Help Consumatori


CATEGORIE: Salute

euro
Automobile, anno nero per i rincari

L’automobile rischia di diventare un lusso. Fra costi di manutenzione, assicurazione e carburanti, nel corso dell’anno sugli automobilisti si è abbattuta una vera stangata. Per Federconsumatori, nel 2011 i costi sono aumentati di 521 euro per un’auto a benzina e di 665 euro per un’auto a gasolio.

I rincari legati alle accise si abbatteranno soprattutto sui pendolari, spiega Adiconsum.Carburanti, assicurazioni e parcheggi sono le voci di spesa maggiori che si abbattono sull’auto, ha evidenziato qualche giorno fa il Rapporto ACI-Censis “Automobile 2011”, per il quale in tempo di crisi l’auto si usa di meno ma si paga di più.

Un’automobile nel 2011 costa in media 3.278 euro contro i 3.191 del 2010, con un aumento del 2,7% e con il carburante che rappresenta la maggiore voce di spesa, pari in media a 1.530 euro, con un aumento del 2,3% rispetto allo scorso anno. Secondo le stime di Federconsumatori, i costi sono cresciuti in maniera incredibile da gennaio in poi, determinando un “anno nero” per gli automobilisti.

L’aumento immediato delle accise ha fatto volare benzina e diesel oltre 1,7 euro al litro. Secondo l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, “tra gli aumenti spropositati delle polizze rc auto ed i nuovi record raggiunti dai prezzi dei carburanti, i costi per mantenere un’automobile rispetto a gennaio 2011 hanno subito un aumento di 521 euro nel caso di un’auto a benzina, e di ben 665 euro per un’auto diesel”. Si tratta, afferma l’associazione, di “una cifra incredibile, che incide fortemente sul potere di acquisto delle famiglie, duramente compromesso dalla crisi e dai primi effetti delle manovre disposte da questo e dal precedente Governo”. E le stime non tengono conto dell’aumento dell’Iva al 23% che scatterà dal secondo semestre 2012.

Nel dettaglio, l’associazione stima in 109 euro l’aumento rc auto nel corso del 2011; in 51 euro il rincaro per la manutenzione; in 37 euro quello per le autostrade. Questi si sommano a rincari medi di 324 euro per la benzina e di 468 euro per il gasolio.

Commenta Federconsumatori: “Siamo indignati, inoltre, dall’incredibile aumento delle entrate per l’Erario determinato dall’incremento della tassazione: per la benzina nel 2011 vi è stato un aumento della tassazione di ben +19 centesimi al litro, pari a 2,736 miliardi di euro in termini annui; per il gasolio, invece, il 2011 è stato un anno di record: l’aumento della tassazione è stato di ben +24 centesimi al litro, che si traducono in maggiori entrate per lo Stato di 7,2 miliardi di euro”. Il totale è di quasi 10 miliardi di euro.

Per Adiconsum, la stangata legate alle nuove accise sulla benzina colpisce soprattutto le famiglie di pendolari: chi è costretto a percorrere oltre 20.000 km l’anno spende, per due auto a benzina, oltre 330 euro in più, 360 euro  se a gasolio. “L’aumento delle accise porta i carburanti italiani in vetta alla classifica dei prezzi europea: un record che lascia prevedere un ulteriore calo dei consumi e l’aumento dell’inflazione”, spiega Pietro Giordano, segretario generale Adiconsum. L’aumento delle accise di 9,9 centesimi/litro per la benzina e di 13,6 centesimi/litro per il gasolio ha un impatto enorme, stima l’associazione, pari rispettivamente a 124 euro e 136 euro.

L’incidenza della fiscalità sui carburanti ha raggiunto ormai livelli di guardia e oggi si attesta al 58,2%. “Mentre i tagli a Regioni e Comuni determinano aumenti di tariffa nel trasporto pubblico locale e riduzioni nel servizio, e mentre Trenitalia sopprime le corse, di fatto complessivamente si penalizza la mobilità collettiva: inaccettabile da un lato imporre ai cittadini un modello di mobilità individuale e contemporaneamente tartassarli con le tasse sui carburanti – prosegue Giordano – Non può esserci ripresa economica se le famiglie vedono costantemente ridursi le risorse a disposizione: urgono misure reali per la ripresa dei consumi e una maggiore equità fiscale.”



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Il sindacato degli insegnanti prepara il ricorso contro il decreto Lorenzin 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Vaccini: istanza in caso di invito al centro vaccinale 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Le analisi delle fiale dei vaccini 21 LUG 2017 VACCINAZIONI
Un’alternativa all’attuale decreto vaccini? "Ecco la nostra proposta" 14 LUG 2017 VACCINAZIONI
Decreto vaccini: interviene Franco Berrino 3 LUG 2017 VACCINAZIONI
Codacons, "un dirigente Glaxo può firmare atti pubblici?" 12 GIU 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini: il Codacons sta per svelare i documenti segreti dell'AIFA sulle reazioni avverse 29 MAG 2017 VACCINAZIONI
AIFA: antidepressivi per minori inefficaci e pericolosi 24 MAG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Obbligo vaccini a scuola. Codacons: "ricorso a Corte Europea dei diritti dell'uomo" 12 MAG 2017 VACCINAZIONI
Vaccini, le famiglie a Rossi: "Chiarezza e libertà per i bambini altrimenti rinunceremo agli asili" 1 MAR 2017 VACCINAZIONI
Marzo e aprile 2017 - Seminari “Prevenzione e Cura delle patologie primaverili con: omeopatia, oligoterapia, fitoembrioterapia” 24 FEB 2017 CONVEGNI
22 Marzo 2017 – Convegno “Homeopathy in cancer treatment” 22 FEB 2017 CONVEGNI
La medicina non convenzionale fa risparmiare la Toscana 17 FEB 2017 OMEOPATIA
Come scegliere il miglior medicinale a base di erbe in commercio 15 FEB 2017 SALUTE
Bimbo con meningite in Toscana, la prova del caos vaccini? 19 DIC 2016 VACCINAZIONI
Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Elogio dell'Omeopatia 16 MAG 2016 OMEOPATIA
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione