Omeopatia

Allergie in aumento. Come prevenirle con l'Omeopatia


CATEGORIE: Omeopatia

allergie omeopatia

Asma, riniti e congiuntiviti. A causa di smog, inquinamento e cambiamenti climatici si registra una crescita esponenziale del numero di persone allergiche al polline, aumentato nell'aria da 10 a 100 volto per via dell'aumento di mezzo grado della temperatura.

 

Secondo le stime negli ultimi anni la percentuale di italiani che soffrono di allergie è arrivata a uno su 4, e per alcune patologie fino a un italiano su 3. Quelle più diffuse sono sicuramente la rinite allergica, che colpisce sia adulti che bambini, ma sempre più diffuse e in aumento sono la congiuntivite e l'asma allergica. “Ma il ricorso all'omeopatia può aiutare a prevenirle”, spiega Ginevra Menghi, allergologa, immunologa clinica e medico omeopata romana.

 

“Da molti anni - prosegue Menghi - mi occupo sia delle strategie di prevenzione sia della cura delle patologie allergiche, avvalendomi di farmaci convenzionali e ricorrendo anche all'omeopatia che, in base alla mia esperienza clinica, rappresenta una valida scelta terapeutica. I medicinali omeopatici sono in genere privi di tossicità chimica e di effetti collaterali direttamente legati alla quantità di prodotto assunto. Per questo possono essere prescritti a soggetti allergici di tutte le età, compresi bambini, anziani e donne in gravidanza, che presentano limitazioni nell'uso delle terapie tradizionali”.

 

“Il paziente allergico infatti soffre di una patologia cronica, che va avanti per anni - continua l'esperta - quindi spesso incontra difficoltà nel seguire terapie farmacologiche prolungate o per i loro effetti collaterali (dalla sonnolenza al senso di intontimento fino alle difficoltà di attenzione) o perché restio all'uso di farmaci tradizionali. Con l'omeopatia il paziente segue la terapia in maniera più costante, avendo così una maggiore compliance, e riusciamo a fare un percorso di prevenzione sicuramente molto efficace e duraturo”.

 

A voler ricorrere alle terapia omeopatiche sono in particolare i genitori di bambini e le donne in gravidanza, categorie che hanno limitazioni oggettive o esigenze di utilizzare il meno possibile i farmaci tradizionali. Inoltre, bambini e mamme in attesa “sono particolarmente sensibili e recettivi all'omeopatia proprio perché utilizzano meno farmaci tradizionali, e hanno quindi risultati generalmente migliori e più duraturi nel tempo”.



Hai un account google? clicca su:


Prodotto Consigliato
Le allergie  Bruno Brigo   Tecniche Nuove

Le allergie

Prevenzione e cura naturale

Bruno Brigo

Allergia, dal greco “allos”, diversa ed “ergon”, reazione, indica una risposta abnorme, eccessiva, diversa, esagerata da parte dell’organismo nei confronti di sostanze dell’ambiente che solitamente non provocano alcun tipo di reazione. Così pollini, polveri, alimenti particolari, prodotti chimici, farmaci, finiscono… Continua »
Pagine: 96, Tipologia: Libro cartaceo, Editore: Tecniche Nuove
3,60 €
 




Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione InformaSalus.it

I parchi giochi dei bambini sono contaminati dai pesticidi 22 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Aumentano i casi di epatite: esami su integratori alla curcuma 22 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Nei broccoli una nuova possibile arma contro il cancro 20 MAG 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Umore, cuore, fertilità: “Non sottovalutiamo il ruolo della tiroide” 20 MAG 2019 SALUTE
Ormesi: uno studio spiega la modalità d'azione dell'Omeopatia 20 MAG 2019 OMEOPATIA
Pesticidi e interferenti endocrini: la vera minaccia è l'effetto cocktail 17 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Le infezioni ospedaliere fanno strage in Italia. Ogni anno 49mila morti 17 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
È chimica: svelato il meccanismo dei farmaci omeopatici 17 MAG 2019 OMEOPATIA
I bambini hanno bisogno di vitamine, ma quasi 1 su 2 mangia male 15 MAG 2019 ALIMENTAZIONE
Mantenersi in forma con l'avocado 15 MAG 2019 ALIMENTAZIONE
Il cibo dei bambini: a Treviso la conferenza di Franco Berrino 13 MAG 2019 INFANZIA
Monsanto ha schedato illegalmente politici e giornalisti 13 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Usa: “Una cospirazione storica per gonfiare i prezzi dei farmaci” 13 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, genitori portano a Montecitorio le ragioni della protesta 10 MAG 2019 VACCINAZIONI
“Coca Cola ha pagato medici e ricercatori per negare i legami con obesità” 10 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
OMS: bimbi fino a 2 anni mai davanti ad uno schermo 8 MAG 2019 INFANZIA
Troppo tempo al chiuso. Così aumentano gli asmatici 8 MAG 2019 SALUTE
Ibuprofene: perché non assumerlo in caso di infezioni 8 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Allenarsi per una maratona: l'ideale per ringiovanire le arterie 6 MAG 2019 MEDICINA PREVENTIVA
Tumori: scoperto il meccanismo che può farli "morire di fame" 6 MAG 2019 SALUTE
Un paziente su dieci contrae infezioni in ospedale 6 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Da ricercatori a professori: pubblicazioni a pagamento per fare carriera 3 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Epigenetica, i danni del glifosato sulle generazioni del futuro 3 MAG 2019 DENUNCIA SANITARIA
Omeopatia e cancro della mammella. In Toscana l'oncologia è sempre più integrata 3 MAG 2019 OMEOPATIA
Vaccini: “I ministeri, Salute e Giustizia, si dimenticano tutto” 29 APR 2019 VACCINAZIONI
Vaccini, il 46% degli italiani teme effetti collaterali. Ma a Rimini è linea dura 29 APR 2019 VACCINAZIONI
Lo sport di squadra è un antidepressivo per gli adolescenti 24 APR 2019 SALUTE
Saltare la colazione e cenare tardi? Due abitudini mortali 19 APR 2019 ALIMENTAZIONE
Vaccini, il Comitato Libertà di Scelta: “Nessuna fiducia nella politica” 19 APR 2019 VACCINAZIONI
Pfas anche nel Po. Un'emergenza nazionale sempre più grave 17 APR 2019 DENUNCIA SANITARIA

Tutti gli articoli di Redazione InformaSalus.it







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione