Salute

“In soli due anni le allergie sono aumentate del 10%”

Fonte: Ilfattoquotidiano.it



allergie pelle
In crescita le allergie da contatto per colpa dei conservanti

I nomi delle sostanze sono di difficile memorizzazione. Spesso, troppo spesso, sono nascosti in etichette incomprensibili per cui destreggiarsi tra i prodotti è molto difficile. Nessuno può andare ad acquistare cosmetici con il dermatologo dietro. Per cui occorre molta attenzione, molta conoscenza e un pizzico di fortuna. Qui di seguito i consigli di un medico dermatologo e una piccola classifica delle sostanze più utilizzate da vari prodotti e da cui è bene guardarsi.

In crescita le allergie da contatto per colpa dei conservanti. Secondo gli esperti della British association of dermatologists in due anni, dal 2010 al 2012, se ne sono registrate il dieci per cento in più. “I pazienti aumentano per diversi motivi – spiega Tommaso Bianchi, dermatologo all'ospedale Bellaria di Bologna -. Si usano più prodotti nell'igiene quotidiana, le sostanze nel frattempo sono cambiate, le aziende spesso scelgono ingredienti a basso costo ma irritanti, e poi i test iniziali vengono fatti solo su un piccolo campione e per brevi periodi. Quindi oggi contiamo gli effetti. Servono anche trent'anni perché si vedano effetti a livello nazionale”. Le allergie al nichel, un tormento di molti, almeno sono calate. In Italia erano il 30 per cento nel 2009, il 25 nel 2013. “Perché le ditte hanno iniziato a usarne di meno e il consumatore è più accorto”.

Da anni c'è una guerra contro i parabeni (un tipo di conservante). I sostituti sono meno dannosi?

Per niente. Il metilisotiazolinone (Kathon è il nome commerciale), il più diffuso in cosmetici e detersivi, perché è un ottimo battericida e cosa poco, è molto allergizzante. I sintomi sono arrossamenti, comparsa di bollicine, desquamazione, prurito. La pelle potrebbe ulcerarsi in seguito al grattamento. E gli abiti lavati con questa sostanza la rilasciano sul nostro corpo. Un altro conservante aggressivo è il dibromodicianobutano.

I profumi non sono specificati sulle etichette.
Questo è un bel problema. Per di più, sono ovunque. E sono miscelati. Le fragranze che danno più disturbi sono il muschio di quercia assoluta (la base dei profumi da uomo), idrocitronellale (contenuta in diversi oli essenziali naturali), geraniolo, alcol cinnamico, eugeniolo, isoeugenolo. Attenzione, il Lyral è una fragranza sintetica ma sull'etichetta non è indicata sotto la voce dei profumi. Ed è causa sempre più frequente di allergie. Chi non sopporta queste sostanze, non può avvicinarsi neanche a chi le indossa o toccare superfici deterse con prodotti che le contengono.

L'olio di tea tree (albero del tè di origine australiana) va molto di moda...
Meglio evitarlo. Anche questo fa male. Vero, combatte la forfora in testa, regala una pelle più idratata, è un rimedio per infezioni batteriche o fungine ma ha un potere fortemente allergizzante. Questo non significa che tutti sviluppano cattive reazioni. Per nessuno dei composti chimici elencati sopra. Ma chi non tollera il Kathon è più probabile che non tolleri neanche gli altri ingredienti.

Le dermatiti causate dai cosmetici come si curano?
Semplice, basta evitarli. In caso di situazioni acute si prescrivono antinfiammatori.



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Il sindacato degli insegnanti prepara il ricorso contro il decreto Lorenzin 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Vaccini: istanza in caso di invito al centro vaccinale 21 AGO 2017 VACCINAZIONI
Le analisi delle fiale dei vaccini 21 LUG 2017 VACCINAZIONI
Un’alternativa all’attuale decreto vaccini? "Ecco la nostra proposta" 14 LUG 2017 VACCINAZIONI
Decreto vaccini: interviene Franco Berrino 3 LUG 2017 VACCINAZIONI
Codacons, "un dirigente Glaxo può firmare atti pubblici?" 12 GIU 2017 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini: il Codacons sta per svelare i documenti segreti dell'AIFA sulle reazioni avverse 29 MAG 2017 VACCINAZIONI
AIFA: antidepressivi per minori inefficaci e pericolosi 24 MAG 2017 DENUNCIA SANITARIA
Obbligo vaccini a scuola. Codacons: "ricorso a Corte Europea dei diritti dell'uomo" 12 MAG 2017 VACCINAZIONI
Vaccini, le famiglie a Rossi: "Chiarezza e libertà per i bambini altrimenti rinunceremo agli asili" 1 MAR 2017 VACCINAZIONI
Marzo e aprile 2017 - Seminari “Prevenzione e Cura delle patologie primaverili con: omeopatia, oligoterapia, fitoembrioterapia” 24 FEB 2017 CONVEGNI
22 Marzo 2017 – Convegno “Homeopathy in cancer treatment” 22 FEB 2017 CONVEGNI
La medicina non convenzionale fa risparmiare la Toscana 17 FEB 2017 OMEOPATIA
Come scegliere il miglior medicinale a base di erbe in commercio 15 FEB 2017 SALUTE
Bimbo con meningite in Toscana, la prova del caos vaccini? 19 DIC 2016 VACCINAZIONI
Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Elogio dell'Omeopatia 16 MAG 2016 OMEOPATIA
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione