Salute

Adhd, i pericoli dell'eccesso di diagnosi e trattamento

Fonte: Giù le Mani dai Bambini


CATEGORIE: Salute , Infanzia

adhd
Secondo un recente studio tra i ragazzi più giovani di ogni classe scolastica – l’Adhd viene sovradiagnosticato

Due recenti studi, uno canadese, l’altro statunitense, portano nuovi motivi di preoccupazione verso l’ADHD (Sindrome da Iperattività e Deficit di Attenzione, bambini troppo agitati e distratti, nota della redazione di “Giù le Mani dai Bambini). Secondo uno studio effettuato alla University of British Columbia di Victoria da un’équipe guidata da Richard L. Morrow, ogni anno – tra i ragazzi più giovani di ogni classe scolastica – l’Adhd viene sovradiagnosticato.

La ricerca è stata effettuata su 937.943 ragazzi canadesi di età compresa tra i 6 e i 12 anni, suddivisi in base al mese e all’anno di nascita. Si è notato che i nati in dicembre, ovvero i più giovani dell’anno scolastico, avevano un rischio significativamente aumentato del 30% di avere una diagnosi di Adhd rispetto ai nati in gennaio (i più anziani). Nelle femmine, tale rischio saliva al 70%.

Inoltre, i ragazzi e le ragazze nati in dicembre avevano una probabilità di ricevere la prescrizione di un farmaco anti-Adhd superiore, rispettivamente, del 41% e del 77% a confronto dei nati in gennaio. «In altre parole» spiega Morrow «spesso una minore maturità sembra sia scambiata per i sintomi dell’Adhd; ciò induce preoccupazione circa sovradiagnosi e sovra trattamento». I risultati sono in linea con quanto emerso in due precedenti ricerche statunitensi. Dagli Usa, ora, giungono i risultati di una nuova ricerca che porta luce sui rischi dell’uso di metilfenidato ad alte dosi.

Lo studio è stato condotto da Abigail Z. Rajala e colleghi della University of Wisconsin-Madison su primati, sottoposti a test neurocognitivi per valutare la memoria a breve termine, l’impulsività e la volontà di affrontare il compito. Agli animali sono state somministrati vari dosaggio del farmaco anti-Adhd prima dell’esecuzione dei test. A basse dosi i punteggi di performance miglioravano perché le scimmie potevano controllare i loro impulsi e aspettare abbastanza a lungo da focalizzare lo sguardo sull’obiettivo.

Ad alte dosi, invece, le performance erano diminuite, ma i primati non sembravano accorgersene, continuando a ripetere gli stessi errori. Traslando le evidenze sui bambini, questi ultimi con dosi massimali di farmaco rischiano di divenire meno creativi e spontanei, ed è possibile determinare loro un danno ai processi di memorizzazione e linguaggio.

Il link alla ricerca originale (in inglese): http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22392937



Hai un account google? clicca su:





Commenta l'articolo Commenta l'articolo Commenti (0)  |  Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa  Vota l'articolo
  x x x x x  | Votazioni (0)

Articoli di Redazione

Moige: "coercitivo e discriminante l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: mobilitazione per ottenere solo i 4 vaccini obbligatori 25 NOV 2016 VACCINAZIONI
Codacons: "incostituzionale l'obbligo di vaccinazione in Emilia Romagna" 23 NOV 2016 VACCINAZIONI
Resistenza agli antibiotici, cosa sta facendo il Governo? 22 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Veneto, PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute 16 NOV 2016 DENUNCIA SANITARIA
Bimbo rimase sordo dopo un vaccino inefficace. Maxi risarcimento alla famiglia 27 OTT 2016 VACCINAZIONI
Vaccini: codacons avvia class action per famiglie che segnalano danni da vaccino 25 OTT 2016 VACCINAZIONI
Seminario “La relazione di aiuto – Nuove frontiere in Floriterapia” 12 OTT 2016 CONVEGNI
Vaccini, "censura inaccettabile": Codacons denuncia il Senato 3 OTT 2016 VACCINAZIONI
Conflitti di interesse in oncologia: ecco i numeri 12 SET 2016 DENUNCIA SANITARIA
Terremoto: anche l'omeopatia in aiuto alle persone colpite 31 AGO 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per il mal di pancia nei bambini 3 AGO 2016 OMEOPATIA
Il test anticorpale: la scelta alternativa alle vaccinazioni per gli animali 28 LUG 2016 ANIMALI
Elogio dell'Omeopatia 16 MAG 2016 OMEOPATIA
Omeopatia: "maggiore attenzione da parte delle istituzioni" 13 APR 2016 OMEOPATIA
Rimedi omeopatici per i dolori causati dal cancro 1 MAR 2016 OMEOPATIA
Pesticidi: associazioni chiedono la messa la bando del glifosato 29 FEB 2016 DENUNCIA SANITARIA
Medicina omeopatica: confermato il significativo ruolo sociale nella Salute Pubblica 25 FEB 2016 OMEOPATIA
Abbigliamento outdoor: “troppe sostanze chimiche” 25 GEN 2016 DENUNCIA SANITARIA
Assis: non partecipiamo alla battaglia dei vaccini, preferiamo ragionare 13 GEN 2016 VACCINAZIONI
Omeopatia per la cura del cancro 11 GEN 2016 OMEOPATIA
Cemon: "Da Unda campagna denigratoria contro di noi" 14 DIC 2015 OMEOPATIA
I veleni dell'Ilva 2 NOV 2015 DENUNCIA SANITARIA
Recanati: "bambina di sei anni sviene dopo il vaccino" 29 OTT 2015 VACCINAZIONI
Psicofarmaco per bambini inefficace e pericoloso: “la GlaxoSmithKline ha alterato i dati” 28 OTT 2015 INFANZIA
“Vaccinazioni rischiose, l’ho provato con mio figlio” 23 OTT 2015 VACCINAZIONI
California: vaccini contenenti mercurio a bambini e donne in gravidanza? 12 OTT 2015 VACCINAZIONI
Lettera di una mamma con figlio – presunto – autistico 10 SET 2015 AUTISMO
Adulti iperattivi: “una nuova operazione di marketing farmaceutico” 19 GIU 2015 DENUNCIA SANITARIA
Vaccini, Antitrust avvia un’indagine conoscitiva. 'Prezzi sono in aumento' 27 MAG 2015 VACCINAZIONI

Tutti gli articoli di Redazione







Disclaimer

Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione